Documenti ACE

 

Quali documenti occorrono per ottenere un'Attestato di Certificazione Energetica

 

Nonostante un iter di esecuzione molto semplice e poco invasivo, il certificatore necessita di una serie di documenti relativi all'immobile ed alla proprietà che, se consegnati direttamente durante il sopralluogo, renderanno tempi e costi molto più contenuti.

 

In primo luogo saranno necessari tutti i dati di identità del titolare dell'immobile da certificare, compresi il Codice Fiscale, l'anno ed il luogo di nascita.

Nel caso di molteplici titolari, saranno sufficienti i dati di uno a scelta tra gli intestatari.

 

Ottenuta questa prima documentazione, il certificatore deve conoscere la tipologia dell'impianto di riscaldamento asservito all'edificio (se autonomo o se centralizato).

Nel caso di impianto centralizzato, si chiede di fornire al certificatore il valore dei millesimi di riscaldamento, facilmente individuabili da qualunque consuntivo spese condominiale; viceversa, se il riscaldamento è fornito da un impianto autonomo, occorre presentare una Prova Fumi dettagliata ed aggiornata (massimo due anni antecedente la data dela certificazione) e riportante il valore del rendimento misurato relativo alla caldaia.

 

Infine è necessario essere a conoscenza dei dati catastali relativi all'immobile, quali Foglio, Mappale (o Particella) e Subalterno. Tali informazioni sono presenti in tutte le visure catastali, nel rogito e nelle planimetrie.

Qualora fosse necessario, GMC Studio può recuperare i dati catastali per conto della proprietà.

 

Alcuni esempi dei documenti necessari per ottenere un'Attestato di Certificazione Energetica

Per informazioni e preventivi: +39 334 2512408

o CONTATTATECI ONLINE

Contattateci

GianMarco Cremonesi

 

GMC Studio

Via Luigi Porro Lambertenghi, 20

20159 Milano (MI)

 

Telefono

+39 334 2512408

 

E-mail

info@gmcstudio.it

 

Contattateci online.

0

0

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© GMC Studio di GianMarco Cremonesi